Indagini diagnostiche non invasive sul Polittico di Jacobello del Fiore a Teramo

La scorsa settimana siamo stati impegnati in una campagna di indagini non invasive sul Polittico di Jacobello del Fiore custodite all’interno del Duomo di Teramo. In occasione dell’intervento conservativo in corso, lo studio diagnostico è stato pianificato per caratterizzare i materiali pittorici e per documentare i passati restauri. Le attività sono state svolte nell’ambito di una collaborazione scientifica con il Prof. Mauro La Russa del DiBEST dell’Università della Calabria e con le restauratrici della CBC – Conservazione Beni Culturali Società Cooperativa, a cui è stato affidato il restauro delle preziose tavole. L’approfondimento scientifico ha permesso di identificare i pigmenti della vivace tavolozza e di rintracciare il disegno preparatorio, rivelando dettagli della tecnica di Jacobello e della sua bottega.

“Le metodologie d’indagine scientifica per lo studio e il monitoraggio del Patrimonio Culturale” – Seminario di studi – 3 febbraio 2020 presso la Soprintendenza dei BBCCAA di Caltanissetta

Su invito dell’Arch. Daniela Vullo, Soprintendente dei BB.CC.AA. di Caltanissetta, terremo una relazione in occasione del seminario su “Le metodologie d’indagine scientifica per lo studio e il monitoraggio del Patrimonio Culturale“. L’appuntamento è per lunedì 3 febbraio 2020, dalle ore 16.00 alle ore 20.00, presso la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta Locali ex G.I.L. (ingresso lato parcheggio autobus di via Rochester). La partecipazione è aperta a tutti gli interessati ed è gratuita. Agli architetti iscritti verranno riconosciuti n°3 CFP

Fino al 2 febbraio sarà esposto alla Galleria Regionale della Sicilia Palazzo Abatellis di Palermo l’altare ligneo a battenti del XVI secolo il cui restauro è stato appena concluso. Si tratta di una raffinatissima opera pittorica e scultorea un tempo appartenente alle raccolte del museo di San Martino delle Scale e che costituisce un notevole esempio della tipologia di “sacra cassa” diffusasi tra XV e XVI secolo nell’Europa centro settentrionale.
Sabato 18 gennaio 2020 alle ore 10.00 si terrà la giornata di studi “Storia dell’opera e attualità del restauro” e S.T.Art-Test – Diagnostica per i Beni Culturali parteciperà presentando i risultati delle indagini non invasive eseguite nell’ambito di una collaborazione scientifica con la restauratrice Arabella Bombace durante le prime fasi dell’intervento conservativo.

Federico II e la sua corte imperiale – restaurato il dipinto di Eugenio Morici conservato presso la sede della società di Storia Patria – Palermo

[12 dicembre 2019] È stato presentato ieri il restauro del dipinto di grandi dimensioni realizzato tra il 1927 e il 1929 da Eugenio Morici per la Sala “Luigi di Maggio” nella sede della società di Storia Patria in piazza San Domenico a Palermo. Tra gli esiti dei studi e delle ricerche condotte dai diversi soggetti coinvolti nel progetto, è stata presentata anche la nostra indagine in Riflettografia in Infrarosso. Le riflettografie IR hanno restituito interessanti dettagli sull’articolato disegno preparatorio e hanno permesso di leggere e interpretare un’iscrizione autografa nascosta dal Morici e riscoperta dopo 91 anni. Un vero e proprio “messaggio in bottiglia” così come è stato definitivo dalla restauratrice, la Dott.ssa Ambra Giordano che ha curato l’intervento di restauro e ha messo a punto un metodo di pulitura innovativo, sperimentato per rispondere all’esigenza di lavorare in maniera omogenea ed efficace sulle superfici estese e verticali che costituiscono questa imponente opera pittorica. Il restauro è stato sponsorizzato da Salvare Palermo Fondazione Onlus e da Società Siciliana per la Storia Patria

Arte è Scienza AIAr 2019 “Dentro, fuori e attraverso: Arte e Scienza alla scoperta dei dipinti”

In occasione della Rassegna nazionale Arte è Scienza promossa dall’ Associazione Italiana di Archeometria, abbiamo organizzato un doppio appuntamento in collaborazione con il Museo Civico di Niscemi (CL): il seminario durante il quale il pubblico ha potuto ascoltare come osservare i dipinti da tutti i punti di vista, compresi quelli non direttamente visibili agli occhi, e il laboratorio “Vedere l’invisibile: Magia? No, Scienza!” dedicato ai bambini. I piccoli partecipanti hanno provato con mano le tecniche di disegno, in particolare dello spolvero, e di pittura come grandi artisti, riproducendo da cartone il dipinto settecentesco raffigurante la Madonna del Bosco, e hanno sperimentato la tecnica della Riflettografia infrarossa come dei veri e propri scienziati per ritrovare il loro disegno preparatorio al di sotto della stesura pittorica.

Qui la locandina dell’evento AeS2019_Museo Civico Niscemi (CL)

 

Giornata di Studi ad Agrigento

 

In occasione della giornata di studi  “La conservazione della memoria. Tra visibile e invisibile” che si terrà presso la Chiesa di San Pietro giorno 8 novembre 2019 ad Agrigento,  siamo stati invitati a presentare due contributi in programma per l’evento organizzato dall’Arcidiocesi di Agrigento in collaborazione tra gli altri con la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Agrigento, l’Opificio delle Pietre dure di Firenze e l’Università di Palermo. La partecipazione è gratuita. Trovate qui il programma completo e il link per la prenotazione http://www.museodiocesanoag.it

Presentati i risultati delle indagini diagnostiche pre-restauro della Sala dei Venti di Palazzo Reale a Palermo

In occasione del Convegno IGIIC “Lo Stato dell’Arte 17” – tenutosi a Matera dal 10 al 12 ottobre – abbiamo presentato i risultati della campagna diagnostica pre-restauro della Sala dei Venti di Palazzo Reale a Palermo. Lo studio dei materiali originali e di restauro, l’identificazione delle tecniche esecutive e la valutazione dello stato di conservazione delle superfici pittoriche è stato eseguito nell’ambito di una collaborazione con l’Ingegnere Dr. Bartolomeo Megna del Dipartimento di Ingegneria – Università degli studi di Palermo . Qui il poster presentato all’interno della sessione “Diagnostica, ricerche e studi applicati”.

poster Sala dei Venti_IGIIC

 

 

Convegno IGIIC Matera 2019

Dal 10 al 12 ottobre la bellissima Matera 2019 – Capitale europea della cultura ospiterà il convegno IGIIC Lo Stato dell’Arte 17. Parteciperemo a questo importante appuntamento annuale con il contributo “INDAGINI DIAGNOSTICHE PROPEDEUTICHE AL RESTAURO DELLA SALA DEI VENTI DI PALAZZO DEI NORMANNI A PALERMO” (Maria Francesca Alberghina, Bartolomeo Megna, Salvatore Schiavone, Pasquale Riggio)
Qui tutti i dettagli del programma http://www.igiic.org/?p=5094

Nuovo sistema digitale diretto per Radiografie in situ

Il nostro nuovissimo sistema digitale diretto per radiografia X ci permette di eseguire indagini radiografiche di dipinti su tela o tavola,anche di grandi dimensioni,

 e di manufatti di interesse storico-artistico o archeologico  nel loro luogo di esposizione/conservazione, senza alcuna movimentazione, e di visualizzare i risultati dell’esposizione immediatamente tramite il software di gestione del rivelatore.

Grazie a questa innovativa strumentazione scientifica è possibile superare i limiti della radiografia analogica tradizionale su lastra, legati alle difficoltose procedure e ai tempi di sviluppo, o dei più recenti sistemi digitali indiretti che prevedono la lettura dell’immagini acquisita sono in un secondo momento e non direttamente in fase di studio in situ.

S.T.Art-Test sas è la prima azienda italiana a utilizzare il flat panel  AGFA DR 14e per applicazioni nel settore della diagnostica per i beni culturali. L’intera strumentazione impiegata è portatile e versatile, garantisce alte prestazioni e caratteristiche tecniche specifiche per le indagini radiografiche su opere d’arte. Investiamo il nostro tempo e  le nostre risorse per offrirvi il massimo delle informazioni riducendo al minimo l’impatto sulle vostre opere d’arte.

Share
Share